27/09/2012 - 100.000 Poets for change I Movimento

27/09/2012 - 100.000 Poets for change I Movimento

Un gruppo che si è formato per l'evento di 100 Thousand Poets For Change a Bologna. Siamo poeti che crediamo nella possibilità del cambiamento globale, cerchiamo con il nostro linguaggio di dimostrare la nostra indignazione verso un mondo considerato, erroneamente, libero, democratico e difensore dei diritti umani. 
In tempi di crisi globale l'urgenza di cambiamento a livello sociale, politico ed ecologico si avverte ancora di più ed i poeti , che spesso captano i cambiamenti nello "spirito dei tempi" e lo trasmettono con la perizia dei propri versi possono contribuire in maniera efficace al movimento verso il nuovo.
I poeti hanno sempre scritto e gridato per la pace, i diritti umani, la convivenza universale e tanti altri ideali, ma si faceva sempre in modo personale, o a livello di piccoli gruppi. E' la prima volta, nella storia umana, che i poeti si sono uniti tutti quanti per gridare in coro contro l'ingiustizia, contro le guerre, contro la diseguaglianza, contro il razzismo, contro la fame, e contro tutti gli ideali sbagliati di un mondo che ormai sta andando alla rovina. 
I cambiamenti si fanno a piccoli passi, e non si fanno a passi di uragano, perché un uragano lascia sempre disastri dietro. A piccoli passi cerchiamo di cambiare un mondo che è stato cambiato verso il male a piccoli passi. 
A questo appello possono rispondere anche gli altri artisti di tutti i generi d'arte, in modo da coinvolgere assolutamente tutti.

 

Gli autori che hanno preso parte al progetto sono raccolti nell'antologia Qudulibri.